Basilico ligure

Basilico del ponente e levante ligure

Basilico genovese DOP, il disciplinare di produzione avrebbe dovuto contenere le menzioni geografiche adottate dall’Olio Extra Vergine di Oliva DOP Riviera Ligure (Riviera dei Fiori (Imperia), Riviera del Ponente Savonese (Savona), Riviera di Levante
(Genova e La Spezia).

Il perché è semplice. Oltre le differenti cultivar di olive, le tre aree hanno differenti condizioni pedoclimatiche. Quindi olii con caratteristiche organolettiche diverse nell’aspetto, nell’odore e nel sapore. Lo stesso nel Basilico Genovese Dop e non, sia coltivato in serra che all’aperto.

basilico di Lavagna in serra
basilico di Lavagna
Restando sul prodotto più pregiato, ossia coltivato in serra e della stessa età, quello con maggior aroma è nel ponente genovese, in particolare nelle delegazioni di Prà, Pegli e Sestri Ponente. Di medio-buona intensità aromatica, nel Savonese e Imperiese. Più tenue e delicato l’aroma del basilico del Genovesato di Levante, con epicentro a Lavagna e in minor misura, a Sori. Premettendo che il migliore è raccolto in tarda primavera, estate e gran parte dell’autunno, con periodi che oscillano dai 18-20 giorni a circa un mese.

Nel periodo invernale la maturazione delle piantine di basilico in serra varia dai 45 ai 60 giorni secondo la temperatura.
Tornando al basilico di Lavagna, per ottenerne il meglio, andrebbe raccolto con una settimana o dieci giorni in più rispetto a quello delle altre zone. In questo modo i terpeni e olii essenziali caratterizzano maggiormente il suo tipico aroma.

Se più grande di altri dieci giorni, il caratteristico aroma si presenta gradevolmente un po’ penetrante, esaltando al meglio le classiche trofie (gnocchi) col pesto.

stampo per i corzetti
gnocchi e trofie

La percezione tendente al dolce originata dalla cottura dei carboidrati e l’amido, è riequilibrata dalla lieve nota piccante e sapida del pesto. Lo stesso, per trenette con pesto, patate e fagiolini.

L’aggiunta di prescinseua, riequilibria la percezione dolce delle fettuccine fatte (in parte) di farina di castagne.

Virgilio Pronzati

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.